Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie approfondisci

Le ultimissime dichiarazioni di Google sui fattori di ranking

E' della scorsa settimana l'ultima intervista di Matt Cutts, decennale esperienza in Google ed ora dirigente del team webspam, che ci "confessa" qualche utile indicazione nel gestire meglio il nostro sito, ed ottenere un briciolo di visibilità in più. L'intervista è stata rilasciata a Eric Enge di stonetemple.com, sito dove potrete leggerla per intero, ed in lingua originale. Traduco di netto da qui, e tengo cara questa sintesi, certamente da rileggere con calma.

1. 1. Più collegamenti hai, più pagine del sito verranno indicizzate

Matt Cutts ha affermato che il numero di pagine che gli indici di Google hanno del tuo sito web è grosso modo proporzionale al PageRank del tuo sito web. Ciò significa che più pagine del tuo sito verranno indicizzate più vicino al top sarà il pagerank. Se si hanno molti link in entrata molte più pagine verranno indicizzate.

Google non ha un tappo di indicizzazione, saranno cioè in grado di indicizzare tutte le pagine del tuo sito web se avete abbastanza link in entrata. Ricordate che il PageRank che Google utilizza nel suo algoritmo di ranking non è il PageRank che viene visualizzato nella barra degli strumenti Google.

2. 2. La lentezza e i down del server possono causare problemi

Google può impostare una sorta di limite del numero di pagine che verrà recuperato da un server host lento. Questo può essere un problema per i siti web che sono ospitati su server condivisi.

3. 3. I contenuti duplicati possono causare problemi

"Immaginate la scansione di tre pagine da un sito, e poi scopriamo che le altre due pagine sono duplicati della terza pagina. Faremo cadere due delle tre pagine e ne terremo solo una. Cadranno le pagine che avranno meno contenuto ".

Come accennato in precedenza, Google indicizzare le pagine web in base al PageRank. Se si dispone di contenuti duplicati, alcune pagine del tuo sito web saranno scartate e si perderà punteggio in classifica.

Matt Cutts ha anche indicato che se si collega da una pagina a un duplicato della pagina, si può rovinare il proprio PageRank.

"E 'assolutamente ben visto da Google avere rel = canonica su ogni pagina del tuo sito. Tuttavia, Google non obbedisce sempre al tag canonical e si riserva il diritto fondamentale di determinare se il proprietario del sito si è accidentalmente buttato la zappa sui piedi a inserire o meno il tag rel = canonical".

4. 4. Le pagine di affiliazione non ottengono un buon posizionamento

Se un sito è un sito di affiliazione ed ogni pagina è molto simile ad altre pagine (solo con un logo diverso, ecc) allora questa pagina non "get high ranking".

Se Google rileva un link di affiliazione, questo collegamento non passerà potere.

5. 5. Il Redirect non passa tutto il PageRank

Se si cambia il nome a dominio e si reindirizzano le vecchie pagine con un redirect 301 dalla pagina vecchia alla nuova pagina, il potere del link verrà passato al nuovo nome di dominio, ma la potenza complessiva dei collegamenti diminuirà. Il Redirect 301 non passarà l'intero PageRank.

6. 6. Pagine di bassa qualità possono causare problemi

"Se ci sono un gran numero di pagine che consideriamo di basso valore, allora potrebbe accadere che la scansione completa delle  pagine da quel sito non avviene, indipendente dall'utilizzo del rel = canonical".

Se hai un sacco di pagine web con brevi contenuti allora Google potrebbe smettere di scansione il tuo sito web. Matt Cutts ha anche suggerito che potrebbe essere utile essere prolissi:

"Si vuoi veramente avere la maggior parte delle tue pagine negli indici di Google costruisci un prodotto realmente valido inserendo molto testo."

7. 7. Struttura del sito, navigazione e PageRank

Google non vuole costringere a costruire un sito per motivi di PageRank. Il modo migliore per potere passare pagerank da una pagina ad altre pagine è sempre quello di avere una buona navigazione.

"Una attenta cura dell'architettura del sito è davvero il modo migliore per raggiungere buoni risultati. "

"È possibile distribuire il PageRank nel proprio sito utilizzando ad esempio i link correlati. Penso che ci sono diversi modi per creare un ottima architettura".

8. 8. Non si dovrebbero usare JavaScript per la navigazione del sito

"Già da un pò, abbiamo provato a scansionare JavaScript, e Google ha ottenuto esperienza e può eseguire alcuni JavaScript. Non tutti, in quanto ci sono alcune condizioni in cui noi non possiamo eseguire il JavaScript.

Abbiamo la possibilità di eseguire una grande frazione di JavaScript quando ne abbiamo bisogno." Una cosa da tenere a mente è che se si sta facendo pubblicità tramite JavaScript , è possibile utilizzare il no_follow sui link in JavaScript ".

9. 9. A Google non piacciono i link a pagamento

Matt Cutts ha detto che Google non vuole che si faccia pubblicità per influenzare il posizionamento nei motori di ricerca.

Si potrebbe mettere un appello per la gente a denunciare di più sul link spam nei prossimi mesi. Matt Cutts ha detto che Google "fa un sacco di roba" per cercare di individuare gli annunci pubblicitari atti ad ingannare il motore ed è capace di evitare che tali link a pagamento incidono eccessivamente sui motori di ricerca.

Img da :http://semcommonsense.com

Letto 2065 volte

Ultimi Articoli

You are here:   Joomla Blog Home