Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie approfondisci

Errori Seo 2011 | Cosa "non" fare per ottimizzare un sito web

Errori SEOQuelle che erano le tecniche seo nel 1999 oggi non valgono più, anzi, è pure molto rischioso attuarne qualcuna di esse. Visto che ai tempi cominciavo ad ottimizzare un blog su uno dei tanti servizi gratuiti, provo a fare una piccola lista delle attività primarie che anni fa si utilizzavano per spingere sempre più in alto un sito nelle serp. Toglierle dalla vostra lista di attività da compiere per ottimizzare un sito è già un grosso passo in avanti.

In primo luogo, smettere di giocare a nascondino con le parole chiave - o qualsiasi altro contenuto -; nessun motore si fa più ingannare con questo trucco. Mettere il testo bianco su sfondo bianco (o un testo nero su fondo nero) porta diretti al ban, nel 2011. Allo stesso modo, non nascondere testo vicino ad un'immagine, o usare i CSS allo scopo di nascondere la qualsiasi. Inoltre, non farti prendere dalla fantasia di mettere link o parole chiave con testo minuscolo, o inserire link nei caratteri come la virgola, il trattino, il punto.....    punti dritto al Ban!!

Ora che abbiamo ripulito l'antica lista, è il momento di rinunciare a un altro giochino: sentito parlare del keyword stuffing? A dire la verità, ancora funziona, se usato con moderazione. Ma resta sempre una tecnica vietata quella di riempire testo e tag di parole chiave. Un numero eccessivo di termini uguali non funziona più, e anche google ha dichiarato che riempire testo e metadati di keyword potrebbe essere controproducende. Questo non significa che i meta (il tag title, ad esempio) non debbano contenere i termini di nostro interesse; l'importante è non esagerare.... prudenza!!

In ultimo, ma non meno importante, da eliminare sono gli antiquati schemi di link. Sia che si chiami link farm, affiliazioni di link, scambio link, vie di collegamento, non importa. Nessun valore viene dato a link esterni di questo tipo, compresi i link reciproci non a tema. Riguardo allo scambio link tra siti a tema, occorre valutare se lo scambio è fruttuoso per ambedue i siti. Se pensi che lo scambio possa portare visite reciproche valide ed interessate allora si può tranquillamente procedere. Ciò che è utile al visitatore, lo è anche per i motori.

Lo spam è al bando!! c'è un modo giusto e un modo sbagliato di usare i forum e lasciare commenti sui blog. Se diventi un membro prezioso della comunità postando commenti utili e interessanti, è una cosa. Se il vostro unico scopo è il link al vostro sito, stai spammando. Se i motori ancora non capiscono bene la differenza, così non è per chi partecipa effettivamente in quella comunità. Ti stai facendo del male da solo.

Fondamentalmente, qualsiasi cosa si faccia per generare "artificialmente" link non funge più, nel 2011 . Quindi, non pagare società che ti propongono migliaia di iscrizioni a directory per 20 euro; non ti iscrivere a circuiti di scambio banner; niente scambio link con siti non a tema, non spammare (sopratutto su questo blog Risatona ).

In conclusione, avete mai sentito dire che "il contenuto è re"?? Non è esattamente così; il contenuto di qualità è il re.... nel 2011.

Letto 8546 volte

Ultimi Articoli

You are here:   Joomla Blog HomeGuideSeo JoomlaErrori Seo 2011 | Cosa "non" fare per ottimizzare un sito web