Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie approfondisci

Si, il "Triangolo di joomla | Il codice Nascosto" è una guida, in pdf credo, scritta da Luca Bressan e presentata in un modo tanto particolare che mi ha colpito; solo 17 minuti.
.... eeehmmmm, questo è un blog di Joomla, di qualcosa di curioso possiamo pur discutere, o no?

Non conosco l'autore ne la guida, sicuro che abbia le sue qualità, ma vorrei premettere che questa non è una campagna publicitaria per questo o per quell'altro testo, intendiamoci; ma lo cito solo perchè, come detto, sono rimasto un pò colpito da una pagina che ho trovato per caso.... . Inizia pressapoco così: Lo sapevi che da ora Joomla ti farà guadagnare soldi? azzz.... Ridente
Mi scuso col sito di origine per lo screenshot.... irresistibile uno screenshot!!


Non credo che un sito Joomla abbia un prezzo. Cioè, il semplice fatto di avere un joomla installato non può fare da solo il prezzo. Questo è un argomento delicato da affrontare, anche perchè il settore e tra i più agguerriti.... ahahha.... Nessuna offerta da sponsorizzare da parte nostra, ma solo una curiosità. Con una breve panoramica online, possiamo dire che i prezzi variano dai giorni che perdi a costruirti il tuo joomla, a cifre che a volte superano le centinaia di euro. Una bella differenza, se parliamo solo del cms, che è di semplice installazione e configurazione... basta capirne il meccanismo. Poi se sul sito si lavora spendendoci qualche ora ogni settimana dopo la costruzione e la consegna, è altro discorso. Come è un altro discorso il lavoro grafico - loghi, bannerini, immagini varie -, e la struttura di un sito con scopi commerciali. In questo caso è normale che ognuno mette a disposizione la sua arte e se la faccia pagare.

Il caso di BlogJoomla.it è veramente un caso per quel che riguarda l' ottimizzazione di un sito Joomla.... o forse no?!? Diciamo che qui sto adottando alcune tecniche particolari che a quanto pare funzionano alla grande. Fermo restando che questo blog penso contenga contenuti interessanti, molti dei quali sono unici e originali (non tutti...ee), l'aver indicizzato le pagine di BlogJoomla.it così rapidamente grazie alla semplice struttura è chiaro che a qualcosa sia servito. Infatti, ecco al momento una prima posizione inaspettata - probabilmente temporanea di un solo datacenter - con questa serp da ben 146.000.000 risultati


Guarda un pò che sorpresa.... (10 Dic 2009) troppo presto, troppo presto!!!
Il blog al momento è in testa, per questo datacenter, alla serp "blog joomla" - senza apici -. Vabbèè.... questa è questione di nome a dominio, potrà obiettare qualcuno.

Questo blog sono i miei appunti, per questo mi va di segnarmi i progressi di BlogJoomla.it nel suo posizionamento. Sono passati una dozzina di giorni dalla prima indicizzazione di BlogJoomla.it e mi va di scrive qualcosa su alcuni fattori, non tutti in questo post perchè mi dilungherei troppo, ma per ora solo su uno in particolare. Senza nessun spirito di presunzione e rispettando idee altrui, tra i fattori fondamentali per una totale indicizzazione, la struttura di un Joomla assume un ruolo predominante.

Uno bot per sbaglio (un link da qualche parte, - o avere istallato la google toolbar -) giunge nella vostra homepage trovandosi in un mondo nuovo mai conosciuto prima..... cosa fa? Cerca dei link interpretando ciò che sia questo nuovo territorio. Title, description, testo dei contenuti in home, immagini, sembrano attraenti. E allora si parte a caccia di link, predileggendo quelli interni... alla ricerca di sezioni e categorie ben raggiungibili, piene di nuovi contenuti a tema tutti da indicizzare che si linkano tra loro - usando un moduletto che li estrapola per tag -. I menù, i più importanti, attivi in tutte le pagine per ricevere la forza dal più insignificante meadro della nostra creazione e, sopratutto per il bot, presentare un indirizzo alla "prosecuzione della navigazione".

Parliamo della struttura di un Joomla Site

Blogjoomla.it, è costruito in modo che ogni contenuto possa essere raggiungibile con non più di tre click, solo in alcuni casi, quattro.
Questo permette una facile scansione dei contenuti che oggi (10 dic 2009), indicizzati sono



Un buon risultato direi, considerando che le pagine vere sono poco meno di 300, parla di 536 con soli dodici risultati omessi. Quindi 524 pagine realmente indicizzate. Azzz...

In ogni caso, quello che voglio dire, in poche righe..... la struttura di un sito va studiata a tavolino, modificata se necessario, e sempre curata in ogni minimo dettaglio possibile. Inoltre, dare titoli e descrizione diverse per ogni sezione, categoria o contenuto diventa essenziale per favorire l'indicizzazione di un sito con Joomla.

La presentazione di un sito sul Web, tramite i motori di ricerca, deve basarsi essenzialmente sulla struttura, e su fattori esclusivamente Onpage. Tutti il resto che spinge un sito in alto nelle serp possono essere attuate solo se la struttura di un Joomla Site sia "ottimizzata per i motori di ricerca

".

 


Appena istallato il nostro joomla già ci fornisce una base di icone perlopiù utilizzate come contorno alle varie pagine, sopratutto lato backend, che compongono un installazione nativa. Ma nessuna di queste di solito viene utilizzata per altri scopi oltre quelli per cui è nata. Ma se volessimo rendere più divertente il nostro Joomla potremmo servirci di IconFinder dove ci sono al momento circa 124,000 icone tutti scaricabili in due formati, .ico e .png
Dopo aver scaricato quelle che ti piacciano, le aggiungi a quelle di Joomla.

Cambiare percorso alle immagini, o sovrascriverle semplicemente, sono procedure che chi usa Joomla dovrebbe conoscere bene.

Tra le prime domande che vengono poste da chi è alle prime esperienze con Joomla non può mancare... "ma come si sostituisce il logo in alto?". Il sistema da utilizzare per le icon è lo stesso, ma ovviamente parliamo di immagini di dimensioni ridotte che potremmo anche sfruttare per piazzarle qua è la nel sito in quei fastidiosi spazi vuoti. Un risultato grafico con poco peso. Possiamo anche decidere di inserire un immagine in una voce di menù.

E se ci volessimo sbizzarrire con nuovi e unici colpi di genio (la sindrome da grafica creativa) allo scopo di personalizzare il nostro sito possiamo servirici del vecchio quanto efficace metodo della sovrascrittura. Chiaramente, compiere azioni del genere necessitano di dimestichezza col cms e i suoi file, ma non è certo così complicato come può sembrare sostituire un file. Basta avere "tutto sotto controllo" perchè dovete sapere che un banale errore di dimensioni può sfasare tutto il template quasi irreparabilmente.

Sostituirne una icona di Joomla lato backend o frontend


Non esiste credo ancora una guida specifica per questo procedimento, anche perchè numerose sono le variabili che entrano in campo a livello di file manager, nomi di cartelle e file, dimensioni da citare, ...... , .... . Per questo si può solo presentare la classica procedura:

1) individuare l'immagine
Il compito più difficile

2) rinominare il file che sostituirà quello presente con identico nome
Stesso nome, dimensione ed estensione

3) sovrascrivere il file esistente
Buttare il nuovo file nella cartella del vecchio

Sembrerà assurdo, ma credo che un icona può essere influente anche nella scelta da parte di un nostro visitatore di compilare un form proposto.

Pagina 9 di 10

Ultimi Articoli

You are here:   Joomla Blog HomeJoomla Curiosità