Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento potresti acconsentire all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie approfondisci

Contenuti Duplicati. Cosa sono e come possiamo evitarli

I Cms, per la loro struttura del core, e per delle regole di produzione delle url, possono compromettere il posizionamento del nostro sito in quanto nella gestione delle pagine vanno a creare diverse URL che le raggiungono. Di fatto, il contenuto duplicato non piace ai motori di ricerca che potrebbero interpretarlo come un tentativo di inganno da parte del webmaster che volontariamente voglia il posizionamento top garantito per una determinata ricerca. Andiamo un pò a creare una tassonomia su cosa si intende per Contenuto Duplicato ed elencare qualche azione per diminuirne l'impatto.

Cos'è il contenuto duplicato?

Quando si parla di contenuto duplicato ci si riferisce generalmente a blocchi sostanziali di testo all'interno dello stesso dominio o su altri domini che sia completamente riportato o riprodotto in altri contenuti molto simili. La maggior parte delle volte in cui in un sito ci si trova davanti pagine duplicate, non è intenzionale da parte del Webmaster. Si tratta ad esempio di  forum che generano sia pagine regolari o stripped-down (collegamenti ai singoli post), o la raggiungibilità di pagine o oggetti (file pdf, xml, doc) tramite diversi URL distinti. In alcuni casi invece, il contenuto è duplicato volontariamente tra diversi domini nel tentativo di manipolare il posizionamento nei motori di ricerca o raccogliere più traffico attraverso ricerche comuni e popolari o tramite le cosidette long-tail queries (ricerche a coda lunga).

Cosa non è contenuto duplicato?

Sembra che gli
algoritmi non riconoscano come contenuto duplicato uno scritto uguale tradotto, ad esempio, dall' inglese allo spagnolo . Allo stesso modo, non ci si dovrebbe preoccupare se inseriamo occasionalmente nei nostri articoli frammenti di citazioni.

Perché i motori di ricerca prestano attenzione al contenuto duplicato?

Quando cerco qualcosa vorrei vedere una diversa serie di contenuti esclusivi; questo è scontato. Al contrario, sono comprensibilmente infastidito quando vedono lo stesso contenuto all'interno di una serp di risultati di ricerca. Sopratutto quando mi capita di dover passare da un altro sito per raggiungere il vero autore e il sito che ospita il contenuto originale. Personalmente, da fastidio anche quando vedo contenuti che sembrano originali, ma poi ti accorgi che sono scopiazzature prese da altri post..... in Italia siamo pieni di questi siti.

Google sopratutto, non penalizza un sito che abbia al suo interno un numero non significativo di contenuti duplicati, ma si limita a filtrarli e proporre per una ricerca quello che ritiene più appropiato. Difficilmente vi sono penalizzazioni drastiche, ma certamente una perdita di posizionamento per questo motivo potrebbe verificarsi. Con l'avvento del Panda Update, a breve operativo anche in tutte le versioni internazionali del motore di ricerca, le penalizzazioni pesanti potrebbero diventare una realtà.

Metodi Proattivi sui problemi di contenuto duplicato

  • Blocco volontario: Piuttosto che lasciare che sia un algoritmo a determinare la "migliore" versione di un documento, si potrebbe considerare di guidare il motore a decidere la nostra versione preferita. Ad esempio, se non si desidera indicizzare le versioni stampabili degli articoli, blocchiamo l'indicizzazione tramite espressioni da inserire nel file robots.txt .
  • Reindirizzamenti 301: se individui pagine duplicate, utilizzare reindirizzamenti 301 (indirizzamento permanente) per portare traffico verso la pagina tramite un indirizzo URL univoco.
  • Coerenza: cercare di utilizzare un sistema di link interni coerente significa che l'url della tua home, ad esempio, non deve puntare a /page,/index.html, /...frontpage.
  • Uso del TLD in lingua: Quando ci occorre gestire le url di un sito multilingua, il tld diventa fondamentale. I motori di ricerca sono più propensi a pensare che un contenuto in lingua tedesca sia un .de, uno in italiano .it, se in inglese .com, etc etc. Va bene anche una struttura del tipo dominio.com/de/ o dominio.com/it/ per distinguere le pagine del nostro multilingua.
  • Syndicate, Rss, Aggregazione: se si pubblica un contenuto su altri siti, assicurarsi che sia incluso un link (dofollow) che porti l'articolo originale su ogni articolo riportato. Anche se gli aggregatori non sono il massimo, se sono "onesti", portano visite e trust grazie al link che pongono alla fine dell'abstrat del tuo articolo. Se non te ne sei accorto, quelli che stanno sopra di te, molto probabilmente, o hanno troppi link nella pagina da rendere ininfluente il link al tuo articolo, o questo link ha il no-follow. 
  • Utilizzare la funzione di dominio preferito negli strumenti per i webmaster: se la tua home è raggiungibile utilizzando sia il www e non www valuta di suggerire tramite gli strumenti che mettono a disposizione i motori di ricerca di selezionare come preferisci che il tuo sito venga indicizzato.
  • Riduci al minimo le ripetizioni: per esempio, anziché inserire un testo lungo (copyright, informazioni azienda) sul fondo di ogni pagina, metti un breve riassunto e un collegamento ad una pagina con tutti i dettagli.
  • Evita la raggiungibilità di pagine vuote: se hai nel tuo sito sezioni vuote ancora da costruire, meglio bloccarne l'indicizzazione o evitare di inserire link che puntino ad esse.
  • Comprendere il vostro CMS: Assicurati di essere a conoscenza di come i contenuti vengono visualizzati sul tuo sito Web, soprattutto se dentro vi sia un blog, un forum, o componenti che spesso mostrano lo stesso contenuto in più formati.

tratto dal Blog Ufficiale di Google

L'azione proattiva è quasi indispensabile su un sito fatto con Joomla che notoriamente crea diverse url che raggiungono lo stesso contenuto. I modi di prevenire una cattiva indicizzazione ci sono..... metterni in atto può sembrare complicato (file robot.txt, htaccess, redirect), ma non lo è. Basta impegnarsi per capire i concetti fondamentali ed i vantaggi di queste operazioni sistematiche di controllo, verifica e correzione. Oltre ad essere notevolmente utili alle nostre creature ed al loro posizionamento, aiutano l'utente che non finisce mai in pagine che potrebbero svalutare il nostro sitarello.

Datti da fare dunque, e se vedi un pagina duplicata che può essere raggiunta da più Url non pensare troppo, ed agisci!!!
Buon Lavoro allora, e se vuoi suggerire qualcosa, un tuo commento non può che fare piacere....

Letto 4361 volte

Ultimi Articoli

You are here:   Joomla Blog HomeGuideGuide per JoomlaContenuti Duplicati. Cosa sono e come possiamo evitarli